Pagina 1 di 1

147 vs astra vs 159 vs saab jtdm

Messaggio da leggereInviato: 22/10/2011, 19:34
da calimero
Ciao ragazzi,apro qsta discussione che potrebbe risultare anche interessante
Vi spiego il perchè
Guardando alcuni video mi sono accorto che sia le alfa 159 jtdm 16v , astra hanno il limitatore a 5000 rpm,invece l'alfa 147 per esempio ha il limitatore a 4500rpm
Ho letto che il cambio è differente infatti guardando bene nei video col limitatore a 5000rpm le marce sono più corte
Ma nn mi spiego il fatto dei 500rpm in più

La cosa mi interessa nn poco perchè in futuro vorrò rimappare e xciò volevo capire se i 500 rpm si possono aggiungere tranquillamente :)
Poi dato ke hanno questi 500 rpm in più utilizzano mappature diverse????
>Grazie in anticipo

Re: 147 vs astra vs 159 vs saab jtdm

Messaggio da leggereInviato: 23/10/2011, 11:44
da tony-gt
partiamo dal principio che i motori diesel non hanno un limitatore di giri elettronico, tranne nei casi in cui si limita la velocità finale a 250 km/h come le crukke.

IL motore diesel per sua natura non riesce a girare oltre i 5.000 giri, la nafta a differenza delle benzina non permette elevati giri di rotazione per via della combustione differente. Di conseguenza quasi tutti i motori diesel arrivano a 4.500 giri che già hanno esaurito la loro coppia.

Per questo motivo non serve a nulla avere 500 giri in più, perchè il diesel esprime il massimo della sua coppia generalmente fiono ai 3.500 giri, dopo inizia a orire fino a mura intorno ai 4.500/5.000. Quando si rimappa si aumentano i tempi di iniezione anche ai regimi più alti di conseguenza ti ritrovi con un motore che sale fino a 5.000 giri ma è sempre in una fase di curva di coppia calante, quindi puoi tranquillamente cambiare la marcia prima per sfrutta la coppia dovuta ad un rapporto più adeguato.


Ricapitolando, rimappando hai la possibilità di arrivare fino ai 5.000 giri, ma in termini di prestazioni non serve a nulla tirare fino a 5.000 giri, conviene cambiare rima per sfrutta la coppia massima che esprime il motore che va dai 2.000 ai circa 3.500.